e invece sí.

non è che il sito in sé sia basato su un’idea originale (e come avrebbe potuto essere originale l’idea di occuparsi di scovare le idee non originali? he he he, che arguzia luciferina posseggo!), ma il solo nome, e il fatto che si occupi di magagne a tutto campo, e non solo in pubblicità, me lo fa istintivamente stare simpatico.

eppoi parla male di marc jacobs, che secondo me è la bufala creativa del nuovo millennio, oltre che lo stupratore del marchio vuitton* e il creatore di alcune delle borse più brutte, inutili e offensive degli ultimi tempi. (per non parlare della scarpa al contrario, una beffa della natura. forse nessuno ha reso noto a marc – o forse sí, ma in rehab se l’è scordato – che, come diceva coco chanel, se con un vestito non ci puoi andare in giro per strada, non è un vestito, è un travestimento, e questo vale ovviamente anche per gli accessori)

sí, questa settimana sono arbitraria & molesta. ma amici, la vita è arbitraria e molesta. la morte, poi, manco a dirlo.
(e di buon umore, aggiungerei)

*non che vuitton di suo sia un marchio aspirazionalissimo, ultimamente.

Annunci