lo strano percorso di ognuno di noi

acciderbolina, chi avrebbe mai detto che nello stesso posto in cui ho bevuto l’ultimo caffè marocchino della mia vita* avrei anche passato una buona fetta della notte bianca, a combattere contro Gomme da Masticare Per Terra, Sergio Muniz, Musica Latinoamericana Dal Vivo e Musica Anniottanta e Rock Commerciale In Consolle, e soprattutto Fottuti Panzerottini Fritti In Miniatura che Sommati al Famoso Cocktail The Most Alcoholic hanno provocato una nottata affatto tranquilla.

*non bevo più il caffè marocchino perché mi hanno fatto notare che è Da Donna, e la cosa mi ha fatto tristezza un po’ come il Brachetto Rosa o il Lancers (inseriti magari nel contesto di una ciucca la sera dell’otto marzo, brrrrr), perciò l’ho abbandonato, il massimo dell’elaborazione sarà quindi d’ora in poi una correzione Vecchia Romagna, casomai.
oppure niente caffè, poiché lo ammazzeremo direttamente con il caro, vecchio braulio.
oh. yeah.

_

Annunci