tutto ciò è accaduto un mese fa.
(un mese fa? boh, e chi se lo ricorda. ormai ho talmente perso la cognizione del tempo, che tutto è accaduto un mese fa, che fosse ieri, adesso o un mese fa davvero.)
personaggi:
albano carrisi, noto cantante e showman e padre di svariati figli, tra cui una dispersa e una cerebrolesa;
romina power, madre di alcuni dei figli di albano, tra cui una dispersa e una cerebrolesa, ex moglie di albano e attualmente personaggio pubblico con alterne fortune in cronaca gossipistica;
carrisi senior, padre ultraottuagenario di albano ed ex suocero di romina;
loredana lecciso, showgirl, velina, giornalista, testimonial della marca “snips”, attuale compagna di albano e madre dei suoi due ultimi pargoli;
cristel carrisi, figlia cerebrolesa di albano e romina, ex partecipante del reality show “la fattoria”.
(e già fino a qui è tutto talmente tanto baraccone che potrei chiudere il post senza dire null’altro e ricevere comunque applausi.)
vicenda.
Il padre di albano, che da poco era anche stato ospite speciale di una serata del suo one man show incentrato sulla sua vita, sull’amore per la famiglia, la musica, la campagna e la natura, probabilmente non regge all’emozione della diretta televisiva e a un certo punto passa a miglior vita.
capita. anche castagna, il papa e ranieri della sorbetteria, cioè no volevo dire di monaco, hanno dimostrato che è così.
insomma, questo simpatico vecchietto, che nello show di albano avevamo visto evidentemente intimidito ed emozionato, ci lascia.
come uso e costume di quasi tutte le società, ed in particolare di quella cattolica, si organizza un funerale, ovviamente a cellino sanmarco, il luogo che ha dato i natali ad albano e nel quale il padre risiedeva, probabilmente nel grande podere del figlio.
altrettanto ovviamente, non dico il funerale ma tutto l’ambaradam circostante viene fedelmente documentato dalle telecamere. verissimo in prima linea.
cristel viene richiamata in italia ed è costretta a lasciare il reality, cosa per lei positiva dato che da una settimana si lamentava della sua inadeguatezza ai lavori manuali.
al funerale, romina arriva divisa da albano.
l’uscita del feretro dalla chiesa si svolge nel seguente modo.
la bara è seguita in prima battuta da albano, silenzioso, vestito di nero e con gli occhi bassi. la gente, intorno, applaude. applaude così tanto che poco dopo, quando passa la lecciso, quasi subito dietro ad albano, sorride e ringrazia pensando che stiano applaudendo lei.
ad una certa distanza, molto sobriamente, vestita con un kaftano nero con collo alla koreana, passa anche romina. la folla non regge l’emozione. lei, e sempre lei, è ancora nei cuori dei compaesani di albano. che non riescono a dimenticarla. e che non riescono a trattenersi. scatta un’altro applauso, se possibile ancora più fragoroso del primo, e le signore urlano “romiiinaaaa sei graaaandeeeee!”.

signori, era un funerale. sembrava un’esibizione di passo a due tra kledi e rossella brescia.
l’approccio alla realtà dal punto di vista del pubblico televisivo di maria de filippi è ormai un approccio alla vita.
sono loro, ormai, che ci fanno l’educazione sentimentale.
felicità…

Annunci