un post scritto con il solo scopo di sfogarsi

tu, lurida troia pompinara che non sei altro.

tu, donna testa di cazzo decerebrata mongoloide microcefala che non sei altro.

tu, fottuta brand manager.

in culo tu, la tua vita, e la tua azienda.

non me ne fotte un cazzo della tua carriera, non voglio rovinartela.

del resto essere un brand manager mi sembra già una punizione sufficiente.

non voglio augurarti alcun malanno, ché nemmeno i tuoi lamenti ho voglia di sentire.

certo, se tutti i tuoi capelli ti cadessero contemporaneamente, insieme ai denti, la cosa non mi dispiacerebbe. ma non ho intenzione di sprecare energia mentale o fisica per fare in modo che ciò accada.

d’altra parte non voglio nemmeno che la tua azienda fallisca. anzi, se proprio te lo devo dire, della tua azienda e dei suoi prodotti, compreso il brand di cui tu sei brand manager, non me ne sbatte assolutamente niente. ma solo perché tanto bastate voi ad occuparvi della comunicazione, mi pare di capire.

ma io ti dico una cosa.

tu mi stai rovinando la vita.

mi metti i bastoni tra le ruote.

non mi permetti di programmare niente.

nemmeno uno stupendo, fantastico, brevissimo ma intenso weekend in una bellissima città. in compagnia dell’unica persona con cui ho voglia di andarci, in compagnia della persona che farebbe di questo weekend una duegiorniemezzo infinita e splendida.

ma prima o poi verrà il tuo turno.

è vero, io probabilmente non ne sarò al corrente, ma questo non importa.

prima o poi toccherà anche a te.

perché le cose girano.

sappilo.

sinceramente,

la persona cui tu hai rovinato una cosa che magari è piccolissima, ma che per lei è grandissima, e a pensarci le viene anche un po’ da piangere.

Annunci