non hai un cazzo da dire? dillo più forte degli altri. e magari ripetilo.

repetita iuvant, dice l’adagio popolare.

magari la reiterazione aiuta.

o magari camuffa il finto testo.

dev’essere per questo, che in questo interessante articolo di repubblica.it ci sono ben quattro paragrafi ripetuti due volte. a meno che, mentre lo leggevo, qualcuno non stesse resettando matrix.

questo post è stato scritto con una speranza. la prossima volta che qualcuno avrà un articolo da scrivere sul nulla, casomai fosse a corto di argomenti per riempire uno spazio già predisposto, mi contatterà per una collaborazione. che potrebbe diventare lunga e fruttuosa. e io in breve finalmente avrò la gloria che merito.

ps: ascanio è un bastardo. la linea di abbigliamento “ispanico” è il futuro. lo sento. immagino già milioni di bandanE, pantaloni sotto al ginocchio, canotte aderenti…

…ma fossimo davvero un paese di tamarri?

ce lo meritiamo ascanio pacelli?

Annunci